Strega comanda colore…

C’è una costante in mia madre che, in quanto tale, non è mai cambiata negli anni. Questa cosa mi ha sempre stupito. Una come lei, metodica, pignola, schematica, ordinata, (tutte cose che io non sono assolutamente) e grandissima rompipalle (si, questo lo sono anche io :-P), è capace di fare questa cosa, che tanto simpatica non è, da quando io mi possa ricordare e di non modificarla mai. A volte tremo, quando vengo a stare a casa sua perchè so che, in un modo o nell’altro, nella mia valigia ci sarà qualcosa che non sarà più come è arrivato ad Arma. Poco fa Laura è venuta da me, che stavo fumando sul terrazzo, con un’aria davvero arrabbiata e con in mano la bacinella dei panni da stendere. Mi guarda furiosa e mi dice: “a te piace il colore rosa?” io sbuffo pensando che, per l’ennesima volta, mi viene a rompere le scatole con quei suoi test allucinanti da adolescente e dico: “cheppalle Là, si, mi piace e mò che succede?” e lei mi guarda ancora più torva e risponde: “beh, allora ti piacerà che il mio golfino bello bianco di cotone che dicevi che è stupendo perchè è l’unico golfino bianco che sei riuscita a trovare della mia taglia, ora è rosa!!!”…  

 

Azz! Mi è rimasto il fumo in gola. Ed eccola che mi tira fuori l’ex golfino bianco che ora è rosa, l’ex pigiama bianco che ora è rosa, la mia ex mutandina bianca che ora è rosa… Una tragedia. Mi accorgo che mia mamma è dietro di lei, nascosta dietro la finestra del balcone e dico: “beh, rassegnati Lalina, la nonna Anna è brava a fare queste cose!” e scoppio a ridere. Lei è ancora più incazzata e mi tira fuori il pezzo di sotto del suo pigiama che è di un fuchsia abbagliante e mi dice “tutto colpa di questo pezzo qua!”. Lo so, lo so… Mentre stendo la biancheria non riesco a capacitarmi del perchè metta assieme, non dico due colori, ma proprio tutti. C’è il nero, il rosso, il bianco, il verde… proprio tutti!

 Ora capisco come mai io sia così precisa a separarmi la biancheria quando faccio le lavatrici. Sarà che mi ricordo ancora lo shock di quando, da ragazza, la sera uscivo con una cosa di un colore e qualche giorno dopo, uscivo con la stessa cosa ma di un colore decisamente diverso. Ora mi vien da ridere, però mi vien da pensare che, pur di non mischiare la biancheria da lavare, a volte, tengo i rossi dentro il cesto della biancheria per settimane fino a quando ne ho una quantità giusta da lavare. Mia mamma è decisamente atipica. Stanotte, subito dopo essere andate a letto, vengo svegliata da lei che sta bestemmiando. In realtà, il mio sonno stava già per spezzarsi perchè sentivo uno strano rumore “come di martellamento” venire dal piano di sopra. Allora dico: “ma cos’è ‘sto rumore?” e lei, con voce rauca di rabbia mi dice: “‘stì piezz è merd! Stann scupànn rint à cucina à chest’ora!” Mò, lo ammetto, per un momento mi sono chiesta che cacchio ci fosse sta spazzare in cucina a quell’ora ma poi ho capito… Mentre lei lo diceva, quel rumore, decisamente ritmico e accompagnato dal cigòlio di molle di un materasso mi ha fatto capire. “Vabbè,” ho detto “dagli ‘na botta con la scopa sul soffitto così lo blocchi proprio nel momento giusto…” Pensavo di aver fatto una battuta e, invece, dopo tre secondi sento delle botte allucinanti scuotere il soffitto della camera di mia mamma che urla al cielo “Curnùùùùttt!!! à vuò firnì e rompère è pall à chest’ora????”. Tra un pò mi veniva un infarto. Sai cosa ho fatto? Ho nascosto la testa sotto il cuscino mentre, con voce flebile, dicevo, “brava, mò vai a letto sennò quello viene qua e solo dio sa dove te la ficca la scopa!!!” Beh, il rumore ha smesso 🙂 e tutti siamo tornati a dormire. Inclusa mia sorella e Max che si sono fiondati spaventatissimi fuori dalla cucina, dove stavano guardando la televisione, perchè non avevano sentito il “rumore ritmico” ma la voce di mia mamma e credevano fosse impazzita! Si, decisamente atipica. Beh, l’altra che non mi posso dimenticare è che continua a lamentarsi di Pippo (il suo cagnolino pinscher). Glielo regalammo sei anni fa perchè lei non voleva mai uscire di casa e, con un cane da portare fuori, almeno quattro volte al giorno lo deve fare, fosse solo per non vedersi la casa allagata e puzzolente… Beh, lei lo adora ma continua a dire che è un cornuto perchè vuole sempre andare a fare la pipì e perchè il veterinario le ha detto che è malato alla vescica. Uè! Ogni volta che qualcuno viene a casa e le parla del cane, lei gli dice che è malato alla “viscicale” e poi continua “chist è proprio ‘nu curnùt, ma ce l’aggarb ì à matassa! si m’addeventa continente, ò jett àbbàsc dò second pian e pò virimm à chi sò piglia!” Bellissima! Lo voglio proprio vedere quando diventa continente!! ahahahah!!! 😀 😀 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...