A.A.A. Corso accelerato di cecchino cercasi

woman-shooting-gun-thumb8320775365683

Voglio imparare a sparare, mirando giusto e beccando giustissimo. Per spiegarla meglio, rispondo a Spaz (che ha commentato sull’ultimo post) con un post solo per lui/lei, perchè la mia risposta non può essere confinata in un mero commento, visto che ho buttato sangue la notte scorsa e vorrei che se ne tenesse conto… Ordunque, nel post precedente, io mi lamentavo del rapporto, senza contatto, che ho con un milanista incazzoso da circa 12 anni a questa parte. Il commento di Spaz è il seguente: senti… l’inter ha vinto scudetto, coppa italia e mezz’ora fa la champions… rischi che il milanista ti bombardi l’auto… Bellissimo commento. Bravo/a! 🙂 mi piace e mi ha fatto sorridere nonostante tutto… Perciò, la mia risposta è la seguente:

Guarda, non ne parliamo 😦 non c’è stato bisogno del milanista che, se fosse stato qua intorno tra le dieci di ieri notte e le otto di stamattina, se la sarebbe vista davvero brutta e non da parte mia… 😦 La partita è finita, gli ospiti sono andati via (ieri mia figlia faceva la cresima…) e tu lo sai cosa è successo? Tutto il mondo che stava in Piazza Duomo e in giro per la Lombardia si è riversato (e quando dico RIVERSATO intendo davvero RIVERSATO!!) a San Siro. Strombazzamenti, urla, canti da ubriaconi “Siamo noi, siamo noi, i campioni siamo noi…”, musica delle auto a tutto volume, trombe da stadio che sono andate avanti incessantemente. Verso l’una di mattina mi sono detta, vabbè, prima o poi andranno a dormire ‘sti stronzi… e invece? Invece non sapevo quanto segue:

La festa prosegue nel cuore della notte: SAN SIRO APERTO a tutti, TIFOSI… e SQUADRA! NON HO PAROLE!!! E A NOI, POVERI STRONZI DI SAN SIRO, QUANDO CE L’AVREBBERO DETTO??? La Champions torna a Milano, sponda nerazzurra, dopo 45 anni: capitan Zanetti la solleverà al Meazza stanotte per tutti i tifosi che non sono riusciti ad andare a Madrid. Ma davvero?? Ma che carini!! Pensare pure ai tifosi che sò rimasti a Milano! E perchè, allora, non andate pure in tutte le altre città a rompere i xxxxxx??? E non lo potevate fare di giorno, il ritorno da vincitori con lo scalpo del nemico??? Che avevate paura di perdere l’effetto della dose di melatonina?? Nottata di festa per l’Inter che ha riscritto la sua storia. Aggi pacienza, ma chi se ne fotte???La festa dell’Inter continuerà stanotte, ma non per le vie del centro e in piazza del Duomo con il consueto pullman e perchè nooo?? chi abita nel Duomo che si è lamentato?? La Madunnina vi ha mandato un angelo con una lettera minatoria?? Ma quanto infami siete?? Ma lo sapete quanta gente dorme a San Siro??: la società nerazzurra infatti sta allestendo una grande festa a San Siro che si svolgerà nel cuore della notte nel cuore della notteeee??, e vedrà protagonista anche la squadra, una volta rientrata in Italia. L’Inter atterrerà infatti intorno alle 3.30 maledetti, ma non ve ne potevare rimanere a bere la sangria con i tedeschi che fanno pure buona compagnia!?!??all’aeroporto di Malpensa, e poi sarà portata direttamente a San Siro dove potrà ricevere l’abbraccio di tutti i tifosi nerazzurri quale inenarrabile, grandissima, figata, lasciatelo dire!!! 😦. I cancelli dello stadio saranno aperti per i supporter interisti dalle 2, e la festa continuerà fino all’alba. E SU QUESTO POSSIAMO GARANTIRE TUTTI CHE E’ SUCCESSO VERAMENTE PERCHE’ NOI, CHE PENSAVAMO FOSSE UN MALEDETTISSIMO INCUBO, VI ABBIAMO SENTITI! AUTO, MOTORINI, BICICLETTE, GENTE A PIEDI, PEDALO’, TRICICLI. TUTTO, TUTTO, MA PROPRIO TUTTO SCORREVA SOTTO CASA MIA. UN VIAVAI ASSURDO DI RUMOROSI ED ECCITATISSIMI TIFOSI CHE SE NE SONO FREGATI COMPLETAMENTE DEL MONDO INTORNO A LORO.

Non mi devo lamentare. Non mi devo lamentare. Non posso dire niente, a parte una cosa. Verso le 3 di stamattina, un grandissimo f.d.p. si è permesso di mettere l’inno dell’Inter a così tanto alto volume che tutta via Capecelatro si è buttata sui balconi e alle finestre urlandogliene di tutti i colori. Io? Io, sdraiata e sfatta, ferma nel letto, ho ripensato ad una cosa che dico spesso a chi mi dice che è incazzato con qualcuno e non può risolvere una situazione e perciò è incazzato due volte di più. Io gli dico: “Tu prova a immaginare che la persona che ti fa incazzare stia defecando un grande, enorme, spinosissimo cactus… sai, come quelli dei cartoni animati che stanno in mezzo al deserto? 🙂 vedrai che starai meglio solo al pensiero!” Beh, tu provaci e vedrai che, oltre che a ridere, starai davvero meglio. Con me funziona! Ammetto, però, che il cactus, stanotte, non aveva sortito il solito esito 1) perchè ogni tifoso ci metteva troppo a defecarlo 2) perchè venivo distratta dagli altri tifosi che si mettevano in fila, dietro di lui e allora… Allora, sai cosa ho fatto? Sono uscita sul terrazzo. Faceva fresco abbastanza da stare affacciata al muretto. Era notte fonda, ma non ero l’unica ad essere sveglia. Mi sono messa là e ho incominciato a mirare. Avevo in mano un fucile di quelli supercalifragilisticosparatoriperfettissimi, con il mirino, il “coso che si appoggia sulla spalla”, il treppiede per evitare di tremare dall’emozione, il rilevatore di movimento (se esiste… ;-)), il binocolo strafigo da KGB+FBI+CIA messi assieme. Avevo perfino degli occhiali che ti facevano vedere i corpi (grazie all’emanazione di calore) che si muovevano nel buio del vialetto di via Malnati. Avevo un pò di pistole nella fondina della sottanina di seta che uso per dormire e là, PAM!! Li beccavo tutti. A tratti, come Lara Croft, mi muovevo silenziosamente sul perimetro del terrazzo e li stanavo senza pietà. Altri momenti, come un cecchino degno del suo nome, mi fermavo, aspettavo, miravo e li eliminavo dalla lista dei tifosi maledetti che avevano scambiato il fuso orario italiano per quello di Los Angeles! Li ho fatti fuori tutti, quegli infidi e irrispettosissimi tifosi. Li ho uccisi, uno per uno, con il mio fucile da cecchino sansirese immaginario e con le mie pistole di Lara Croft. Tanto non avevo altro da fare, no? Dormire era impossibile. Ad ogni modo, verso le 6 e mezza, sono crollata sul marmo del muretto e ne ho lasciato vivere qualcuno. Tu, ora, mi criticherai. Dirai che sono pazza fusa di brutto, che non sono paziente, che non sono comprensiva, che succede solo una volta ogni morte di papa. Mmmm… 😉 Io ti dico solo una cosa: ti auguro che la tua squadra vinca. Ti auguro di abitare vicino allo stadio e ti auguro di sentire il fascio di luce degli elicotteri spandersi dolcemente sul tuo cuscino, il suono delle ambulanze, l’altoparlante dello stadio che dice i nomi di tutti i giocatori (tutti, tutti), gli applausi, le urla, le grida, i fischi ad ogni nome nominato, il rumore delle auto, dei motorini e di tutto il resto come se fosse in casa tua. Allora, e solo allora, ti prego, chiamami/mandami un sms/un’email/un piccione viaggiatore e dimmi come ci si sente. E poi, se ne hai bisogno, chiedimi pure come si fa a diventare cecchini provetti, avendo in mano soltanto l’aria tiepida della prima vera nottata estiva di Milano… 😉

p.s. e mò me ne vaco a durmì, cà stong murènn è suònn… 😦

2 pensieri riguardo “A.A.A. Corso accelerato di cecchino cercasi

  1. biiiiiiiii che camurrìa…
    ma fammi capire, tutto ‘sto mutuperio solo perché, per una notte, non hai potuto dormire a causa dei festeggiamenti degli interisti?
    ma lo sai che vuol dire essere romani, nati e vissuti tra trastevere e testaccio, vivere con una tifosa della roma e NON essere appassionati di calcio? 🙂
    mo’ te racconto come so’ le mie de domeniche… damme qualche giorno, che io c’ho il post lento a nascere…
    ciao e… grazie per l’esauriente spiegazione! 🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...