Lasagna ‘more mio!

Dovevo farci la foto. Porca miseria, dovevo farci la foto. L’ho pensato quando era troppo tardi. Se dovessi fotografarla ora, mi dovrei fare la gastroscopia, porcazzozza! Spaz, oggi sarai fiero di me! Oggi si parla di cucina, e che cucina! 😉 Stanotte ho fatto un sogno assurdo. Ho sognato che ero in un carro da morto, ma che ero viva. 😦 Sigh… 😦 doppio sigh! L’autista, un signore anziano e gentile, mi stava portando giù per la collina del Vomero, dio sa dove (ò veràment!). Scendendo giù dalla collina, arrivati quasi a Posillipo, era notte, guardo il paesaggio stupendo di luci sul golfo e mi rendo conto che il tizio sta sbagliando strada. “Uè, guarda che ti stai sbagliando! Io devo andare verso Pozzuoli, no verso Pompei! Guarda che mi sta aspettando mia figlia!” Lui si scusa e, arrivato ormai in un porticciolo da ricconi che più ricchi non si può, fa retromarch e mi porta indietro passando da una scorciatoia che passa attraverso il negozio di una che vende travestimenti… Vabbè, il sogno non lo finisco. Mi sveglio, vado in bagno e mi dico: vediamo cosa mi dice il cielo. Apro la finestra e vedo due scie di aereoplani che fanno una croce perfetta. Sai la striscia lunga e quella corta della croce di Cristo? Azz ì che bella jurnàta è sole! 🙂 E, allora, mi sò detta, uè, se devo morire oggi, lo farò dopo aver mangiato la lasagna di funghi porcini freschi che avrò fatto da capo a piedi tutta io, senza niente di già preparato, capiscimi ammè… ;-). Ordunque, ore 9:45 prepara la sfoglia. Un etto di farina per ogni uovo (tre), pizzico di sale, un filo d’olio e via tutto nel mixer, macchè farina a fontana, gnoccolamenti della pasta con le mani e pirlate varie… Io vò di fretta, oggi.. 🙂 Pochi minuti e la pasta è pronta. La lascio riposare un pò mentre prendo i porcini, i chiodini e le ovaiole. Oggi si esagera… 🙂 Pulisco tutto, li taglio e aspetto che l’aglio sfrigoli veloce nella padella prima di tuffarli dentro. Una spruzzata di vino bianco, un pò di sale e via, pure loro sò sistemati (fino al tocco finale). Ah, mitica macchina per la pasta Imperia, meglio di te non c’è nessuno! Fidata amica mia da più di 30 anni, oggi si lavora! Farina, coltello e via, verso destinazioni pastifere ignote! La prima la faccio fina, la seconda un numero in meno, la terza pure e la quarta fine, così, perchè mi và :-). Matterello, fossi matta! Imperia forever! Mi avanza la pasta e ci faccio una porzione e mezza di tagliatelle (Laura, stasera, si leccherà i baffi!). I funghi si sò ammollati e hanno dato l’acqua.. Uhm, ‘ndò ho messo la fecola di patate? Ecco qua, un bel cucchiaio nei funghi che il sugo diventa cremoso e poi spengo. Macino un pò di pepe bianco e ci butto sopra una manciata grossa grossa di prezzemolo fresco appena tritato. Uhm… Marò, se non avessi appena fatto colazione… 🙂 E mò è il turno della besciamella. Bella mia, prepararti è un piacere… Soprattutto con la ricetta di mammà… 🙂 Ragazzi, state attenti! Nella besciamella per la lasagna ai funghi non ci si mette la noce moscata! La rottura è che devo stà là a girare, girare, girare fino a quando non diventa cremosa. Ci ho sempre una paura che s’attacchi. E via, pure lei è fatta. Ora, doooolcemente, sposa funghi e besciamella e, marò se non avessi appena fatto colazione. 🙂 Ora, ammazzatemi pure ma io non metto a bollire la sfoglia. Per me è un assassinio di sapori. T’ho fatta per la lasagna? E tu nella lasagna muori! Chettibbolloaffare? Tanto, se la besciamella è liquida abbastanza, ne hai da fare. E così arriva Laura. “Mamma, ti posso aiutare?” Why not? Tò, prendi il parmigiano e spargi quando ti dico io. Sfoglia, funghi e bescia, parmigiano. Sfoglia, funghi e bescia, parmigiano. Sfoglia, funghi e bescia, parmigiano. Sfoglia, funghi e bescia, parmigiano. Quattro vanno bene, credimi. Di più è troppo davvero. E poi, in quei ristoranti famosi, non la fanno sottile ma buona? Ecco, questa è così. La metto sotto la griglia, prima. Lo so, si dovrebbe fare il contrario, ma io faccio così. Prima griglio sopra, poi spengo la griglia e la lascio cuocere per mezz’ora, che si gonfia che è un piacere. E poi… Poi si mangia. Allora, le porzioni erano per tre. Marco non c’era e sarebbero state una e mezza a testa. Io avevo la cervicale e sò diventate due e mezzo per lei e metà per me. MARO””’. Ecco, mò, se domani muoio, almeno, la lasagna ai funghi come dico io me la sò fatta e magnata! 😉 E già che ci sono, domani racconto dei gamberoni che m’ha cucinato Pè… pure quelli, altro che post! 🙂

12 pensieri riguardo “Lasagna ‘more mio!

  1. ma lo sai che sei una miniera ?? guarda che non scherzo 🙂
    Mia mamma le fa sbollentare le lasagne (una cosa impssibile) hai presente che le toglie una per una le mette in un canovaccio e poi nella teglia??? una fatica immane che mi sono sempre rifiutata … e allora compro quelle che si mettono direttamente nel forno così come sono… ai miei piacciono (piatto domenicale 🙂 🙂 )
    ma a farle io (soprattutto senza lo strazio di bollirle col rischio che si sfrantumano o che si appiccicano fra loro) voglio provare.. e poi ti dirò…
    Per il sogno.. mah! se ti raccontassi i miei … 🙂
    ma quello di ieri notte te lo dico. mi portavano a casa alcuni cuccioli di cani e gatti.. io li amo, ma mio marito no. allora nel sogno li metto fuori casa.. (pure nel sogno cerco di accontentarlo.. lo amo proprio !)
    ciao Romala, buona settimana

    "Mi piace"

  2. complimenti per i sogni… e quando ti svegli resti tranquilla?
    non ho mai fatto le lasagne ai funghi.. in realtà non è un cibo che apprezzo (i funghi non le lasagne), è che hanno un gusto così.. così… da fungo!
    @letizia, si fanno sbollentare con un cucchiaio di olio nell’acqua così scivolano fra loro e non si attaccano…
    le zie romagnole mi avrebbero ripudiato se non imparavo a fare lasagne e cappelletti..

    "Mi piace"

    1. ciao Ivy, beh, quando mi sveglio tanto tranquilla mica resto, così cucino le lasagne ai funghi o il pollo al curry con il riso basmati… (senza bustine o cose strane). ci metto un casino di tempo e così mi distraggo 😀 daiii provale, le lasagne ai funghi, prima o poi, sò troppo bbbuone! 😉

      "Mi piace"

  3. ahò… e chi son io, per potermi considerare “fiero” di te? 🙂
    comunque sappi che c’ho le papile gustative che stanno a ffà la hola pensando alla tua lasagna… mìììì… in bianco… coi funghi… me sentirei in bocca tutto lo “sciauro” dei porcini se non c’avessi la bocca piena di schifezze medicinali del dentista… :-))))

    "Mi piace"

    1. Oh, Spaz! Ma tu, con i tuoi racconti culinari sei un mito!! arrivassi a un decimo del tuo livello, mi considererei fortunatissima! 🙂 e fattela rifà ‘stà dentiera! 😉 così spacchi le noci a mozzichi! 😀

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...