Mare o montagna?

foto berlino 30 ott. 3 nov. 2010 065

Mio fratello mi ha inviato questa foto fatta dall’areo mentre andava a Berlino, qualche settimana fa. Bella, neh? 🙂 Quando l’ho vista ho pensato: che bella, però… a me non dice molto perchè mi dà l’impressione di “soffocamento” e la ragione la so. A me, comunque, piace di più il mare. Non c’è niente da fare. La ragione del soffocamento? Quando conobbi Marco, scoprii un universo a me sconosciuto. Lui è un “montagnino” come di dice da queste parti. Lui adora la montagna. I suoi amici mi hanno raccontato che è stato capace di andare a sciare in Piemonte con giacca e cravatta, figurati! E’ stato perfino in Nepal e ha praticamente scalato tutte le montagne del nord Italia. Abbiamo ancora in solaio il piumino e le catene con i ramponi che utilizzò per arrivare a non so quale campo dell’Everest. Roba da pazzi. Da fidanzatina perbene, perciò, cercai di accontentare le sue richieste di condivisione di tale passione. Come si dice? If you can’t beat them, join them! Cosa successe? Beh, che mi portò sulla Grignetta. Marò, 😦 non ci credevo che ero arrivata fino a lassù senza guardarmi dietro, come suggeriva lui. E la cosa più comica fu che arrivai prima di tutti gli altri perchè lui mi aveva insegnato a respirare nella maniera giusta e a non sentire lo sforzo. Mi portò sulla Grigna (e pure là, fui grande). E mi portò sul Grignone. Là, devo dire la verità, le maledizioni si sprecarono perchè fu davvero dura. 🙂 Il viaggio di nozze lo facemmo un po’ in Egitto (al mare) e un po’ in montagna: tutto il Trentino, l’Alto Adige e Dio sa quante montagne mi scalai in una settimana. Ho ancora il bastone con tutti gli stemmini dei rifugi attaccati. 🙂 Arrivammo, l’ultimo giorno, in un posto che chiamano, se non erro, “Le tre punte… di non so cosa”. Eravamo in auto e lui si fermò di botto, sulla strada deserta in alta montagna, proprio davanti a queste punte. Io pensai che fosse sceso per fare pipì, anche se non eravamo molto lontani dall’albergo, perchè lui dice che questa cosa lo fa sentire più vicino alla natura e preferisce farla fuori… 😦 Mah, io penso che sia solo molto irrispettoso nei confronti degli animaletti che stanno sotto. Comunque, stava là da un pò e mi preoccupai perchè pensavo che stesse male. Era in piedi e non si muoveva. Mi avvicino e gli chiedo: “Mà, stai male?” e lui “No Rò, anzi. Vieni qua, ammira la vastità e la stupenda immensità della montagna”. Io mi avvicino e… uè, non sento proprio niente, davvero, e glielo dico. “Terrona sei e terrona rimarrai, ma io, la settimana prossima, ti porto sul monte Rosa, con la neve e là vedrai, amerai di sicuro per sempre la montagna.” Vabbè, mi fidai. E feci male. 😦 La neve c’era, sì. C’eravamo pure noi. Noi con una Rosa (io) che si era lasciata convincere da lui a fare sci di fondo, anche se non aveva mai visto uno sci nemmeno da lontano. Lui mi guida, davanti. Io lo seguo docilmente in un percorso “intimo” e “solitario” che aveva scelto solo per noi. Vado avanti arrancando e sudando e maledicendo in napoletano. “Ammira questo stupendo paesaggio, crapino” diceva. “Respira il profumo della neve, crapino” diceva. Oh, sì… Continuò a parlare finchè non si rese conto che io non stavo più dietro di lui perchè ero affondata, con una gamba sola, in un vuoto ed ero praticamente sotto un metro di neve a masticare ghiaccio e cercare di non morire perchè mi ero praticamente “arravogliata” al contrario nella neve con tutto il corpo e una gamba in giù e l’altra in sù, proprio come i cartoni animati. 😦 Dio che terrore. Cosa era successo? Era successo che “il suo sentiero sicuro e intimo” era, in realtà, uno spiazzo che, d’estate, veniva utilizzato per i picnic con decine di tavoli di legno allungati uno accanto e davanti all’altro e noi avevamo sciato, si fa per dire, sopra questi tavoli fino a quando io, donna di mare fortunatissima, avevo beccato proprio lo spazio di vuoto tra un tavolo e l’altro. Conclusione? Marco non si permise più di propormi di sciare e io, in montagna, ci vado solo per mangiare la polenta coi funghi e i pizzoccheri… 😉

7 pensieri riguardo “Mare o montagna?

  1. uhm qnt adoro i pizzocheri mamma mia

    però..

    preferisco il mare 😉

    Romala, per qnt hai scritto da me

    na cosina sciuè sciuè ? Ossignur ahahah

    Certo che si può

    basta che mi fai capire come la vorresti

    Spetta si sa mai che ti salti in mente
    na cosa
    prevenire è meglio che curare..

    :: ( mi rifiuto categoricamente di inserire cm puntale il calcolo )
    hahaah

    "Mi piace"

  2. Come si fa starti dietro? 🙂 Inizio con l’esplulsione di un cazzuto di calcolo, passo attraverso un allucinazione che ti fa baciare Clooney, mi infilo e scappo in un dilemma bloggherifero( perchè qui ne avrei da dare di spiegazioni ma mi astengo) e mi ritrovo con te incastrata tra due tavoli. Mica è una vita rock la tua?:))
    Sei sempre simpaticissima Romala!

    "Mi piace"

  3. sinceramente?
    la montagna è bellissima… ci ho vissuto per anni sulle dolomiti però tornare nella mia città di mare e stata la sorpresa più bella che mi ha preparato la vita. magari in vacanza… ma a vivere.. beh mare, mare e poi ancora mare

    "Mi piace"

  4. sì ssì… poi torno n’te preoccupà, e piglio pure le ferie per leggere i post vecchi, parola di lupetto. e risbatterò pure i polpastrelli sulla tastiera, n’sia mai che uno perde il vizio… a proposito di mare e montagna… mai sentita "ignudi tra i nudisti" di elio e lst? :-))))

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...