Incompatibilità di carattere

Un urlo strozzato: “Uh signuurrr!!” Il singulto che lo segue è così profondo che quasi si sente tre camere più avanti. “Uh, Signuurrrr!! Corri, Rosa!! C’ho un virus! Urco, urco!! Maledizioneeee!” E’ in quel momento che lo sento ansimare come se avesse l’asma. Succede sempre così quando mi rompe qualcosa in casa o quando perde le chiavi o i guanti. Va in uno stress respiratorio che, se non fosse un pò preoccupante, penseresti che è assurdamente ridicolo. 😦 Lo sapevo. Prima o poi doveva capitare. Ora lo sento bestemmiare mentre pigia violentemente sulla tastiera. Oh, cheppalle, proprio ora che volevo scrivere sul mio blog del minestrone con il barolo… 😦 vabbè, tanto prima o poi sarebbe successo. Con questa storia che ora ha installato pure e-mule figurati se non se lo beccava il virus. Ok, mi alzo dalla mia scrivania e mi dirigo in salotto. A metà strada ci ripenso e torno indietro mentre lui continua a bestemmiare a chiamarmi. Più lenta. Cammino più lenta, apposta. Uno che mi angoscia per fare le cose di fretta, da me, ottiene solo il contrario. 😉 E così torno in camera, cerco con lentamente i CD di ripristino, quello dell’antivirus e pure tutti gli altri dei programmi che tengo nella mia libreria del pc. Ogni volta che va in crash corro sempre a rimettere tutto a posto. Che fortuna, neh? 🙂 Vabbè, mi guardo in mano: 7 CD da reinstallare, dopo che avrò cancellato tutto… Vabbè, se mi va bene, tra due ore ho finito, và. E addio sogni di fare un pò di contabilità e mettere a posto gli archivi cartacei. Arrivo in salotto mentre lui sta ancora bestemmiando e cercando, inutilmente, di chiudere una finestra sullo schermo. “Porca eva! Porca eva! Maledetti questi hacker che fanno tutti questi attentati alla gente perbene che sta solo parlando su un forum! Maledetti! Rosa!! Allora?! Ti vuoi muovere?! Aiutami, per favore, guarda qua! Mi sta andando in crash tutto il pc!! Guarda questa cosa qua! Non è una cosa normale! Non l’ho mai vista, porca evaaaaa!!” Mamma mia, qua davvero ci deve essere qualcosa di importante. “Mà, per favore, se non ti sposti dallo schermo non riesco a vedere. Dài, spostati, fammi vedere. Dove è la finestra di Norton che ti dice che c’è il virus?” :-O Faccia di un salmone scozzese miope che doveva andare in Canada a risalire i fiumi e, invece, si ritrova nel bel mezzo del Mar Rosso assieme un banco di merluzzi infoiati. :-O “Che vuol dire – La finestra di Norton?!? Io vedo solo questa cosa qua che sicuramente è un attacco di un hacker e che non capisco… guardala, dai..” Mi viene un atroce dubbio… “Mà, scusa… Cosa è esattamente questa cosa che dici che è un attacco hacker?” Ora fa la faccia di uno scocciato che sta parlando con una cretina che non capisce niente… :-/ Vabbè.. Insisto: “Mà, per favore, mi fai vedere? Altrimenti non ti posso aiutare.” Sospira con ostentata pazienza e, proprio perchè ti vuol far sentire importante, ti indica, tremando un pò, una serie di cosine sullo schermo, nel bel mezzo di una conversazione che sta avendo con un suo amico sul suo forum preferito. “Queste, guarda, non le vedi?! Franco continua a scrivere, ma io vedo solo questi caratteri del cxxxo!!! C’è un virus che trasforma tutte e sue parole! La vedi tutta ‘sta fila di cose che non si capiscono!?”

Questo post potrebbe finire ora. Sarebbe carino lasciare il dubbio a tutti. Solo i puntini ci vorrebbero ora. E, invece, inizi a ridere, ridere, ridere che più ridere non si può. Ti accasci sul divano e indichi lo schermo. Uh, marò. Uh, marò, pè favòr aiutami tu! 😀 Lui ti guarda, fermo come un baccalà, un pò sull’offeso e un pò sull’incredulo. Sicuramente pensa che sei impazzita e diventata cretina tutto d’un botto. All’improvviso ti fermi e, in silenzio mentre, a tratti sbotti a ridere, prendi un foglio e una penna e scrivi a caratteri cubitali:

SMILIES (abbreviazioni per emozioni)

🙂 sorriso, 😦 tristezza, :-/ dubbio, 😀 allegria, :-O stupore, 😛 linguaccia/pernacchia

Poi gli dai il foglio e gli dici: “Queste sono delle faccine che si chiamano smilies e sono messe in orizzontale perchè non si possono mettere in altro modo, scrivendo con la tastiera, a meno che tu non vada a cercare dei caratteri specifici nei font grafici. Esprimono emozioni (vedi la lista che ti ho fatto). La prossima volta che ti attacca un hacker, per favore, gliele digiti una dietro l’altra e poi mi fai sapere cosa ti ha risposto?” Un attimo di silenzio e poi: “Ma và dà via el cu!!”

😀 😀 😀 Ah! Beata incompatibilità di carattere!!

4 pensieri riguardo “Incompatibilità di carattere

  1. mi ricordo tanti, tanti anni fa… con i pc a 16 Mhz e hard disk da 20 megabyte grossi come tomi della treccani… trovai un salvaschermo, era uno dei primi, andavi col cursore nell’angolo in alto a dx del monitor e partiva: dei vermicelli grigi iniziavano a “mangiare” quello che trovavano sul desktop, lasciando delle inquietanti strisce nere sulla scrivania fino ad oscurarla completamente… non sai i pomeriggi che ci ho svoltato con quel salvaschermo, al lavoro… quando proprio non c’avevo voglia staccavo pure il cavetto del mouse e via… tanto poi il giorno dopo ero il primo ad essere in ufficio… nghghghgh…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...