Marco Factor

mtrimigno_home_120

Che poi, ci penso, sai? Scrivo di lui sempre le cose comiche, esilaranti. Forse perché a quelle che mi irritano non ci voglio pensare più di tanto e non mi piace soffermarmici perché, alla fine della fiera, so che non ci posso fare niente. A una certa età, sai, è difficile porre rimedio agli ormai collaudati e ristagnanti modi di fare e dire. E, se proprio vogliamo essere filosofici all’ennesima potenza, come dice mia mamma: “T’ò sì cercato tu e mò o vuò cagnà?”. No, stai serena, non lo voglio cambiare, certo no, pardon… Perché di cose da cambiare, sicuramente, ne avrei anche io, a iosa (a voler solo essere un pochino onesta 😉 ). E perciò sto zitta. Poi, torno indietro con il pensiero e cerco di capire cosa mi ha colpito di lui e, immediatamente, mi rimbomba in testa la sua voce. La sera che mi conobbe mi dedicò “Unforgettable” e da allora, ogni volta che ne parliamo mi dice: “Eh, sì che te l’ho dedicata… Allora era perchè pensavo che fossi dolce, gentile e buona e una così chi l’avrebbe mai dimenticata? Ora te la dedico sempre, sì, ma perchè una iena come te non la trovi nemmeno ad andarla a cercare nella savana!” 🙂 Simpatico, il tipo.. 😀 Quando l’ho sentito cantare per la prima volta è stata una sorpresa davvero inaspettata. Uno come lui: con quella andatura un po’ goffa alla Orso Yoghi, con quel modo di fare così cortese, gioviale e diplomatico che, se pure pensasse che sei una tonna patentata, non te lo dirà mai e non te lo farà mai capire (finchè non te lo sposi 😉 ), con quell’aria da svagato e confuso all’ennesima potenza che ti chiedi sempre se ci fa o ci è (io vado per la prima.. 😉 , uno come lui che poi… che poi le sue dita iniziano a volteggiare con una tale leggiadrìa su quei tasti bianchi e neri che ti fa pensare che è facile da matti, suonare il piano, e tutti lo possiamo fare e poi.. lui va, va, va… Va come quel personaggio di Linus (Beethoven) che continua a suonare fregandosene del mondo intero che gli gira intorno. E poi.. Poi succede che la sua voce si libra su, su, su e tu lo guardi estasiata oppure chiudi gli occhi e ti lasci portare via. Si trasmuta totalmente, quando canta. Chissà quale famoso cantante era in una delle sue vite passate. Lo vedo, a volte, che soffre d’astinenza di pubblico, sai? La gente come me, che non ha mai vissuto personalmente gli applausi e i complimenti del pubblico pagante, sicuramente non può capire, lo ammetto. Loro, gli artisti, hanno bisogno di questa cosa. In quei momenti di crisi i grandi e famosissimi si fanno di cocaina. Marco? Lui si fa di pizza  😀 (e questo mi fa essere contenta che non sia diventato famoso…) Sì, gli applausi non si dimenticano mica. Una volta che hai visto la gente sorridere, cantare con te, danzare al ritmo della tua musica, chiederti il bis, è proprio dura dimenticare o anche solo archiviare per un pò. Deve essere una cosa davvero galvanizzante. La pubblica approvazione è una cosa mica da poco, se la ottieni proprio per il tuo lavoro, no? Per un uomo, poi, forse ancora di più, ma forse è solo una cavolata mia, non so… Ebbene, quando succede che ci sono i momenti di calma, lui va un po’ in depressione. Incomincia a girare per casa come un leone in gabbia e ogni occasione è buona per andare a nascondersi nella sua sala prove o menarla a me con la storia che l’euro ci ha rovinati tutti 🙂 ; il suo studio è il suo rifugio e, in quanto tale, da me mai violato perché rispetto i suoi spazi. Là lui rinasce e rivive gli applausi, i complimenti e tutto il resto da solo o con Enzo (il suo chitarrista) o con Davide (il batterista) o con gli altri musicisti come lui. Tu lo sai che c’è un mondo e mezzo di persone, come lui, che non sono mai riuscite ad andare oltre le feste di paese, i matrimoni, le cerimonie, le feste private, i night club, i ristoranti, gli alberghi ma sono dei grandi musicisti? Io credo fermamente che se Marco fosse stato indirizzato, da ragazzino, verso la strada che lui, inconsciamente, aveva già indicato, a quest’ora sarebbe di sicuro un cantante famoso. Certo, mi dirai, con i se e con i ma si son lastricate le autostrade dell’ utopia. 😦 Certo, mi dirai, mica possono avere tutti l’X Factor, neh? 😉 Beh, diciamo che, secondo me, il suo Factor, Marco ce l’ha e per questo gli ho costruito un sito, che tanto lo voleva. A me, comunque, quando canta “Acqua e sale”, vengono i brividi. Tu che dici? 🙂 …. clicca qua per “sentire” e non fare caso alle canzoni in inglese perchè, pur avendo la moglie praticamente madrelingua, lui insiste a voler usare il suo “accento” milanìnglisc e a dire che quel che conta è la musica… 😀

4 pensieri riguardo “Marco Factor

  1. Cara Romala, anche io sono stato catturato prima dalla voce di quella donna che poi è diventata mia moglie; simpatico il tuo post, anche se velato da una sottile patina di amarezza; ma così è la vita; io penso che a cambiare, in fondo, ci si perda sempre; a meno che tu non abbia avuto proprio la sfortuna di capitare con un “cesso” colossale (ma non mi sembra davvero il caso tuo); poi c’è il fattore religioso, per chi ci crede (ed io ce la metto tutta per credere, perchè so che c’è molto di più di quello che riusciamo a vedere e a capire); insomma, prima di rompere una promessa solenne, davanti a chiunque tu l’abbia fatta, occorre pensarci su cento, mille volte; lo stesso occorrerebbe fare prima di farla quella promessa; nel senso che reputo necessario prepararsi bene alla vita matrimoniale: non è una cosa semplice nè superficiale come viene considerata da molte persone oggidì; ciao e auguri Albix

    "Mi piace"

  2. @ albix: amarezza? no, dai, la chiamerei conscia e serena accettazione della vita coniugale con tutti i suoi frizzi e i suoi lazzi. 😉 Dubbi non ne ho sulla promessa che ho preso. Non ne ho mai avuti e non credo che ne avrò mai perchè, quando prometto, mantengo sempre la parola, o almeno, ci provo. 🙂

    @ grazie carola, much appreciated.

    @ ivy: stai serena, spero che la Juve abbia vinto… 🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...