Ci vediamo al Cantagallo

IMG_1829

Una delle cose che amo di più delle vacanze o degli spostamenti in genere (me lo insegnò Elsa) è il viaggio in sè. A parte l’eccitazione per la destinazione e quello che ti darà, di conseguenza, il viaggio, in sè, è una continua scoperta e, forse, la cosa che ti arricchisce di più. Lasciamo perdere la retorica sui ritardi, le code, etc… In questo viaggio con i miei colleghi (gentilmente offerto dalla direzione) verso Sarteano (Toscana) che ha visto riuniti l’ufficio di Roma con quello di Milano per festeggiare assieme il vicino Natale ho scoperto due cose bellissime. All’andata ci siamo fermati ad un autogrill toscano e, sorpresa delle sorprese, nel bidone che doveva contenere la sabbiolina che si usa per spegnerci le sigarette, gli ingegnosi toscani ci avevano messo i fondi di caffè! 🙂 Dimmi tu se questa non è inventiva e riciclo all’ennesima potenza! Bellissima idea che, non appena riesco a mettere assieme un pò di fondi di caffè (visto che non ne bevo…) adotterò, promesso! L’altra è la frase: “Ci vediamo al Cantagallo”. Mò, tu non mi chiedere esattamente dove stia ma, al ritorno, il nostro capo (che guidava) ci dice: “Ci fermiamo al Cantagallo” come se fosse una cosa che sapevamo tutte e tre (io, Laura e Stefania). Beh, lui ci spiega, il Cantagallo, per chi si appresta ad andare al sud è l’ultimo posto per fare rifornimento o pipì (scegli tu) prima di avventurarsi sopra gli Appennini mentre, per chi sta venendo su, è la prima vera e propria sosta dopo un’estenuante serie di curve e orecchie che si stappano e si ritappano a causa del saliscendi appenninico. Tutti, dice lui, negli anni ’70 e ’80 partendo in comitive, si davano appuntamento al Cantagallo (area di sosta, neh? :-D) dove, curiosità simpatica, c’è l’Autogrill e pure una chiesetta contornata da decine di panchine e tavoli dell’area picnic!

IMG_1830

Beh, pensa tu, ci siamo detti, è giusto! I cellulari, all’epoca, non esistevano e si aveva bisogno di punti di riferimento, no? 🙂 Ecco, questo viaggio mi ha davvero arricchita. E mò chi se lo scorda il Cantagallo? 😀

Un pensiero riguardo “Ci vediamo al Cantagallo

  1. E’ bello sapere che c’è ancora tanta gente che ama il viaggio; da giovane il viaggio era per me una filosofia di vita; poi la famiglia, la paura dell’aereo, i disagi dell’attraversamento del mare, i pericoli della strada hanno preso il sopravvento sulla sete di avventura, che appagando navigando nell’WEB; certo non è la stessa cosa, ma, come dice il proverbio, chi s’accontenta gode; ciao Albix

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...