‘Sto Giappone…

C’è gente che si lamenta dei figli che non parlano con loro. La mia parla pure troppo… 😀 A volte, quando torno dall’ufficio, mi si attacca come una cozza a raccontarmi dei suoi manga, del Giappone, della sua amica giapponese, delle parole giapponesi che ha studiato quel pomeriggio, del travestimento che indosserà al prossimo Cos Play (che Dio mi protegga…), dei capelli che vuole tagliare come quel personaggio giapponese (che Dio protegga i suoi capelli…), della musica pop giapponese, dei ragazzi italiani che non apprezzano la cultura giapponese, del senso della vita dei ragazzi giapponesi che conosce, dei video giapponesi di YouTube, dei ciliegi giapponesi, delle feste giapponesi che io, Campana fin nell’ultima cellula del mio corpo, devo celebrare con lei (e mi ci vedi a disegnare, colorare, appendere delle carpe di carta al mio terrazzo mentre recitiamo preghiere giapponesi?!), del sushi che dobbiamo mangiare quella sera… e là io inizio a tremare. A me il sushi piace. Sono stata io a farglielo conoscere prima ancora che, inaspettatamente, atterrasse in casa nostra il Giappone con tutto il Monte Fuji. Mò, però, stiamo esagerando. Ieri sera ha deciso che si doveva cucinare un cibo giapponese come l’ha visto su un fumetto e nessuno sarebbe scampato (leggi: io) alla punizione culinaria nipponica. 😦 E’ stato così che le ho dovuto far vedere come si cucinava il riso al vapore (primo sforzo); farle fare un uovo fritto senza rompere il tuorlo (secondo sforzo); tagliare tre tipi di verdure dai colori diversi (maddimmitu come xxxxx fai a capire da un fumetto in bianco e nero che sò 3 tipi diversi di verdure!!!); trovare una tazza stile nipponico che non avesse le immagini di Winnie the Pooh, nel casino della mia credenza; distribuire in maniera omogenea, ma non esagerata, un filo di salsa di soia e guardare con stupore e meraviglia il risultato del “nostro” sudore…. 😦 Marò, cosa non si fa per i figli… Beh, diciamo che ho elegantemente declinato l’invito a condividere il desco con lei e che mi sono limitata a fare una foto a lei prostrata davanti alla tazza e a quello che conteneva… 😀 Buon appetito!

14062011054

14062011053

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...