In viaggio…

Tutto intorno è come il mondo fatato di Narnia. Il treno corre veloce attraverso il tempo, verso Napoli (Trenitalia permettendo…). Adoro Narnia e adoro questa nebbia che nasconde nel bianco universo che la circonda i pregi e i peccati di tutti noi, fino a quando il sole non dissolverà la coltre di neve che, leggera, si è posata su di noi, durante la notte. I pregi e i peccati. Ci pensi, vero? Ci pensi ai tuoi peccati? Ci pensi ai tuoi pregi? E che ti dici? Come ti giustifichi? Come ti lodi? Noi siamo Dio e Dio è noi. Se ci guardiamo da fuori, ci rendiamo conto di aver fatto del male? Di solito no. Di solito siamo così sicuri di essere dalla parte dei “buoni” che qualsiasi scusa è valida per auto-assolverci. Noi siamo Dio e Dio è noi. Due o tre Ave o Maria e via, verso nuove avventure, nuovi peccati e qualche piastrella in più verso il Paradiso…. o l’inferno. Sì, io l’inferno lo scrivo con la i minuscola. Lo scrivo con la i minuscola perchè ci credo e perché lo conosco da sempre. Credo che, come dice mamma, l’inferno sia questo. L’inferno è questa vita che ci porta a piangere davanti a un film cretino solo perché vicino non hai nessuno, con il quale condividerlo. L’inferno è questo che ti fa andare avanti, giorno dopo giorno, aiutando questa che va in crisi perché l’uomo l’ha abbandonata e quella che va in crisi perché non l’ha ancora abbandonata oppure a cercare di risolvere passeggeri problemi di lavoro che, per quanto passeggeri siano, se non li risolvi ti ritrovi a morire di fame e stare ancora peggio in quest’inferno che non brucia le membra. C’è una cosa che non abbiamo imparato a fare. Insegnare, fin dalla nascita, il dovere assoluto di perseguire l’amore e i suoi compagni di avventure. L’amore, solo quello. Pochi sono i genitori che cercano di far capire ai figli che l’unica cosa da cercare e praticare in questa vita è l’amore. La cosa che mi fa incazzare di più, la sai qual’è? Che nessuno su questo sporco mondo ammette di avere un bisogno disperato di amare fino a quando non si rende conto di essersi bevuto gran parte della propria vita a fare tutto il resto. E poi? Poi, di solito, è troppo tardi. Poi, di solito, per consolare, ci si dice: va bene così; vuol dire che così doveva andare. La cosa più assurda è che, da un po’ di tempo, lo sto incominciando a dire troppo spesso a me stessa e, onestamente, non mi piace. I miei peccati? Sempre e solo per amore; mio e degli altri. Vedi? Mi giustifico e non riesco a farne a meno. I tuoi peccati? Ah… questo lo sai solo tu. Guardati allo specchio e pensaci. Abbi il coraggio, davvero. Abbi il coraggio di guardarti dentro e dirti la verità. I tuoi peccati? Alcuni li conosco, sai. Altri no. Come fare per rimediare? Quale preghiera devi dire? Come si fa ad assolversi? Domanda: ma esistono i peccati? Dipende… Non credo nei peccati dei dieci comandamenti perché, per assurdo, potrebbero essere scontati. Credo nelle regole della propria anima e della propria coscienza che non dovrebbero essere fissate dagli altri ma solo dal nostro cuore e dalle nostre sensazioni (a parte gli psicopatici che non provano sentimenti…). Una volta, migliaia di anni fa, feci piangere un uomo perché gli dissi che se si ama davvero, con il cuore, non si può peccare. Migliaia di anni fa. Ora? Ora penso ancora la stessa cosa MA… Ma, qualche volta, si pecca davvero tanto amando anche troppo; di questo sono sicura. E io sto ancora qua a pregare per aver tanto peccato in quel senso e ancora non ho espiato la mia pena; ancora no. Qualcuno conosce una preghiera efficace?

8 pensieri riguardo “In viaggio…

  1. La preghiera efficace, ma non risolutiva, per espiare i peccati, la trovi dentro di te con l’aiuto di chi è sopra ogni cosa, e poi, da quando esiste l’amore esiste il peccato, quindi per non peccare non devi amare.

    🙂

    "Mi piace"

  2. Io forse pecco tutti i giorni senza saperlo , ma non mi confesso ne a mamma ne ai preti.:-) Tuttavia la mia coscienza è sempre intenta a farsi domande, cercando la via migliore per rispettare il mio prossimo.
    🙂 Buon viaggio!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...