Olivolì, olivolà…

Apro la posta. Pè, mio fratello, mi manda una foto; questa qua:

100_0208

Riconosco la tovaglia e i piatti di mia mamma. Vedo il bottiglione d’olio e ricordo che a Pè piace pucciare il pane nell’olio. Poi guardo l’insalata e penso: “cheppalle, 😦 per l’ennesima volta mi manda i messaggi subliminali per dirmi che devo dimagrire. Vabbè, sarà contento, a Natale, quando vedrà che ho perso i miei 9 mitici chili!” Poi, stasera, me ne arrivano altre e ho capito.Voi cosa dite?

100_0192

100_0191

100_0199

100_0193

100_0197

100_0203

Bellissima. Il mio bisio-fratellino mi ha fatto la fotocronaca di questo suo lunedì di raccolta e spremitura delle sue olive! 🙂 Mai avrei immaginato una cosa simile. Una olivo-cronaca! 🙂 Beh, a quanti capita una cosa simile?! Ecco, Albix, questo, per me, è accontentarsi delle cose piccole e stupende della vita. Le gioie inattese e le sorprese simpatiche come questa sono piccoli attimi di felicità condivisi e un bel regalo davvero. Comunque, Pè, per favore, mi tieni almeno due o tre bottiglie di olio di olive taggiascheee?! 😉 Non puoi lasciare la tua nipotina senza l’olio delle tue olive!! 😀 😀

p.s. una delle foto aveva solo questo suo commento:

ore  12,05 – taggia inizio frangitura
19,8  misure o quarte
1 quarta=KG.12,5  olive
19,5 x 12,5 = KG.247.5 di olive qualità taggiasca
Uhm… 😦 sì, mi sa che la passione per i numeri è una manìa di famiglia… 😀 😀